Sviluppo Chatbot Facebook Messenger, Telegram e WhatsApp (a breve)

Creiamo assistenti virtuali per ottimizzare la comunicazione con i clienti. Non perdere clienti, affidati a noi e ai nostri chatbot.

Sviluppiamo Chatbot con l'obbiettivo di ottimizzare la comunicazione tra la tua azienda e i tuoi clienti, con particolare attenzione all'acquisizione di nuovi clienti, coprendo le maggiori piattaforme di Instant Messaging tra cui Messenger, Telegram e prossimamente anche WhatsApp.  

Il nostro obbiettivo è quello di supportarvi dall'idea del BOT alla sua realizzazione, sfruttando le nostre conoscenze in ambito frontend e backend. 

Esistono tanti modi per realizzare un chatbot, in primis sfruttare una delle piattaforme più conosciute tra cui ManyChat e Chatfuel, senza dimenticare FlowXO. Queste piattaforme permettono di ridurre i costi di realizzo, ma di contro impongono dei paletti sia realizzativi sia a livello di costi necessari per sfruttarne le vere funzionalità. 

E poi esiste la possibilità di sviluppare un chatbot da zero, passo a passo, con la massima libertà di scelta, di funzionalità e con pochi paletti che ne limitano le potenzialità. 

La tua finestra sul cortile del tuo utente: il frontend del chatbot

E' per questo motivo che noi realizziamo prima un prototipo del chatbot, passo per passo dalla primo messaggio dell'utente fino all'ultima interazione, e solamente dopo questo studio passiamo al vero e proprio sviluppo. E nel mentre si testa e si continua a testare usando la vecchia carta e matita. Senza una gomma, perchè cancellare vuole dire: il passaggio è sbagliato e va sostituito lato usabilità utente. 

E' una delle cose più importanti. Ma non parliamo della grafica del chatbot visto che quella non si puo' comandare, dovendosi basare sulle piattaforme Facebook Messanger, Telegram e Whatsapp. Stiamo parlando della Esperienza Utente, User Experience o anche detta UX. 

Quando si sviluppa l'idea alla base del chatbot si devono pensare e valutare nel dettaglio  i vari step che l'utente si troverà davanti al momento di interagire con il nostro assistente virtuale. Sbagliare nella esperienza utente si potrebbe tradurre nella perdita del possibile cliente. E sbagliare vuole anche dire rendere il nostro chatbot troppo complicato da utilizzare. 

Il lato oscuro del tuo nuovo chatbot: il backend

Se si è arrivati al lato oscuro dello sviluppo di un chatbot allora la fase di esperienza utente è stata testata ed approvata. Ed è arrivata l'ora di decidere su cosa puntare. Una realizzazione basata su una delle maggiori piattaforme attualmente disponibili (Manychat, Chatfuel e FlowXo). Oppure realizzare l'infrastruttura da zero, realizzando il chatbot tramite linguaggi server side come nodejs. 

In entrambi i casi il nostro lato oscuro dovrà interfacciarsi con altre librerie per riuscire a fornire all'utente la migliore esperienza e farlo così diventare un cliente contento del nostro chatbot. Questo vuole dire interfacciarsi a piattaforme come Dialogflow di Google per la comprensione di quello che ha scritto l'utente, oppure a sistemi come Polly di Amazon che permettono di trasformare la mera risposta scritta in un messaggio vocale. 

Ma lo sviluppo dei chatbot permette anche il collegamento a gestionali e sistemi esterni come quelli di booking, così da poter fornire all'utente sempre più possibilità di interazione e portarlo da visitatore a cliente soddisfatto.

Non aspettare oltre, chiamaci per sviluppare il tuo chatbot